domenica 29 giugno 2008

Dallo 2 me! (ovvero Una Destra della Madonna)

What are you waiting for?
Nobody’s gonna show you how
Why work for someone else
To do what you can do right now?

Got no boundaries and no limits
If there’s excitement, put me in it
If it’s against the law, arrest me
If you can handle it, undress me

Don’t stop me now, don’t need to catch my breath
I can go on and on and on
When the lights go down and there’s no one left
I can go on and on and on

Give it to me, yeah
No one’s gonna show me how
Give it to me, yeah
No one’s gonna stop me now

They say that a good thing never lasts
And then it has to fall
Those are the the people that did not
Amount to much at all

Give me the bassline and I’ll shake it
Give me a record and I’ll break it
There’s no beginning and no ending
Give me a chance to go and I’ll take it

Don’t stop me now, don’t need to catch my breath
I can go on and on and on
When the lights go down and there’s no one left
I can go on and on and on

Give it to me, yeah
No one’s gonna show me how
Give it to me, yeah
No one’s gonna stop me now

Ecc,ecc. Ecco, questi, di cui avete appena saltato la lettura, sono i versi principali dell'ultima, bellissima, canzone della mitica Madonna, sempreverde cantante pop.
Come tutti sapete, Madonna è famosa per essere un poco eccentrica e per sfornare canzoni sempre orecchiabili.
Ma è davvero solo questo? Possibile che le rime di mrs.Ciccone non vogliano dire anche altro, che non contengano nulla di profondo?
Io, che non credo a questa e a molte altre cose (ad es. alle ragazze col mal di testa perenne e a Babbo Natale), ho provato a tradurre i versi di cui sopra, portando alla luce una nuova visione della fascinosa cantante americana.

Cosa stai aspettando?
Nessuno ti mostrerà come
Perchè lavorare per qualcuno quando
puoi fare quello che puoi fare a destra ora?

Non hai limiti e Limiti
Se sei eccitato, mettimi in quello
Se egli è contro la legge, arrestami
Se tu puoi manipolarmi, svestimi

Non fermarmi ora, non è necessario acchiappare i miei vestiti ora
Io posso andare su, e su, e su
Quando le luci vanno giù, e non c'è nessuno a sinistra
Io posso andare su, e su, e su

Dallo a me, yeah
Non c'è uno che mi dice come
Dallo a me, yeah
Non c'è uno che va a fermarmi ora

Loro dicono che una cosa buona mai se ne andrà
E allora egli ha una (ri)caduta
Quelle sono le persone che non (possono? vogliono?)
Aumentare la quantità a tutto

Dammi la linea-bassa e io la muoverò
Dammi un record e io lo interromperò
Non c'è inizio nè fine
Dammi la possibilità di andare e io la sfrutterò

Non fermarmi ora, non è necessario acchiappare i miei vestiti ora
Io posso andare su, e su, e su
Quando le luci vanno giù, e non c'è nessuno a sinistra
Io posso andare su, e su, e su

Dallo a me, yeah
Non c'è uno che mi dice come
Dallo a me, yeah
Non c'è uno che va a fermarmi ora


Mi pare chiaro. Madonna, fresca del successo del PdL alle ultime elezioni, mostra al popolino sinistrorso i pregi e le virtù che muovono il pensiero conservatore:"perchè lavorare per qualcuno", dice Maddy alla gleba servitrice, stanca di questa sinistra antiquata, "quando puoi fare quello che puoi fare a destra ora"?
Ed è proprio a destra che si possono ottenere i risultati migliori, che si possono interrompere i record; solo chi è a destra può "andare su, e su, e su", perchè, d'altra parte, "non c'è nessuno a sinistra"; solo chi è a destra può "aumentare la [propria,ndme] quantità a tutto" e muovere la 'bassa linea', ossia governare al meglio lo strato più profondo della popolazione, da sempre quello più difficile da arginare e soddisfare.
Ecco quindi che Madonna, conscia della superiorità sua e dei suoi colleghi, illumina la via ai disillusi, agli incerti, agli sconfitti, giocando anche sul maggiore potere della destra, derivante da quella coscienza di fedeltà alla Giustizia, che le permette, addirittura!, di bullarsi di Paolo Limiti (destrorso da eoni), esortando il comunista in cerca di cambiamento ad arrestarla, se proprio quel Limiti avesse compiuto atti illegali. La Legge è Uguale Per Tutti, ci ricorda Madonna.

Insomma, una grande canzone, di sani principi etici, filosofici e morali. Sarebbe forse meglio, perciò, che i critici ascoltassero meglio, con maggior impegno e coscienza civile, la cosiddetta "musica commerciale", ove spesso, e ne abbiamo qui dato una dimostrazione lampante, si nascondono ineccepibili contenuti, e non solo seducenti forme.

Grazie, e a domani.

2 commenti:

DjJurgen ha detto...

Non so perchè, ma ti amo :D



(p.s. scusami se commento solo ora, ma dato che non entro nel forum da anni, ho scoperto del tuo blog andando su google analytics! Renditi conto!! :D Quando ho detto a Lutty della mia sensazionale scoperta, mi ha risposto che lui lo sapeva già da almeno due settimane :( )

Deki ha detto...

Ah, però! Hai capito Madonna?! (Veramente non so se mettermi a ridere o a piangere. Sei riuscito un'altra volta a suscitarmi il "sentimento del contrario", come Pirandello ;))




P.S.: grande Giove, ma cosa c'entra la Slovacchia lì sopra??...