mercoledì 30 luglio 2008

TOP FAIV!

Top faiv delle parole italiane:

5 - gargantuesco (agg.CO enorme, smisurato) : perchè è un termine bello pieno.
4- cozzare (v.intr. e tr. (io còzzo) CO urtare, scontrarsi, essere inconciliabile) : vocabolo secco e preciso. Punta subito all'obiettivo senza perdere tempo.
3- umettare (v.tr. (io umétto)CO bagnare leggermente, inumidire) : piacevolissimo da pronunciare, se unito al vocabolo ugola, provoca nell'ascoltatore una letizia inenarrabile.
2 - precipitevolissimevolmente (avv.CO scherz., in modo molto precipitoso) : non poteva mancare il nostro termine più lungo. Imponente.
1 - culatello (s.m.TS gastr., salume, specialità gastronomica emiliana) : sarà la 'e' aperta, sarà la radice, sarà il suffisso, ma questa parola possiede un'alchimia magica unica nel lessico italiano; e proferirla in una conversazione è sinonimo di cultura:provate a dirla, gli ascoltatori resteranno estasiati e si sprecheranno le risa liete.


Top faiv dei segnali stradali:

5 - bambini : attrae facilmente il guidatore, invogliandolo ad investire i pargoli. Ottima presenza.
4 - senso unico : perfetto per gli indecisi, amato da coloro che cercano sempre una strada più corta. Con il Senso Unico l'uomo convoglia le proprie attenzioni verso un unico obiettivo, e non si fa distrarre dalle falsità.
3 - fine del divieto di sorpasso : il momento più atteso. Finalmente possiamo far vedere a tutti di che pasta siamo fatti. Ideato da Darwin, non fa altro che esplicitare la "legge del più forte". I deboli si facciano da parte.
2 - indicazione extraurbana : che voi siate su un'autostrada o in una sparuta viuzza, ammettetelo..che v'è di più rassicurante di un bel cartello blu recante il nome di una località a voi nota? Semplice ed elegante, unisce praticità e simpatia. Indicato per gli ansiogeni.
1 - strada dissestata : è inutile che facciate gli schizzinosi, la vista di un seno è sempre ben accetto, anche alla guida.


Top faiv dei telegiornali nazionali italiani:

5 - TG2 : le notizie scorrono rapide, nel porporino tiggì di casa Rai. Troppo veloce, a volte, e così gli impappinamenti sono frequenti, e le flash-news in sovrimpressione ruotano rapidamente.
4 - TGR : interessante la proposta di RaiTre, che offre un diverso prodotto basandosi su scala regionale; ma, se lo spaccato sulla società viene così percepito dalla popolazione in maniera completa ed organica, suscita più di un dubbio la trasmissione su satellite, impostata sul Lazio. Forse perchè, in fondo, gli italiani discendono dai romani?
3 - TG4 : serio, affidabile, attento alle novità. Così si presenta la creatura partorita (si spera tra atroci sofferenze) da Emilio Fede, uomo da anni sulla cresta dell'onda (ma quand'è che casca e affoga?, si chiedono i suoi oppositori). Imparziale nei giudizi, ma inflessibile con coloro che errano, il giornale offerto dall'abusiva ReteQuattro dovrebbe essere imitato e esportato all'estero quale modello da seguire. A questo proposito, uno spostamento sul satellite sarebbe auspicabile, in modo che Emilio e i suoi pards siano così finalmente noti anche al grande pubblico d'oltralpe e d'oltreoceano.
2 - Studio Aperto : Siete giovani e vi piacciono le fighe? Siete pedofili e vi piacciono i bambini? Siete necrofili e vi piacciono i morti? Siete stronzi e vi piace ridere della gente che soffre? E' il tg che fa per voi. Ad ogni ora del giorno e della notte, piangerete lacrime di coccodrillo sull'ultimo omicidio, conosceremo gli amici dell'ultima vittima della droga (e la esalteremo a cittadino modello) e, soprattutto, farete un tuffo nelle zone erogene più accattivanti. E se siete bambini che pensano che la fascia protetta esista ancora, non scappate:prima o poi tocca impararle, 'ste cose, se volete stare al passo coi tempi.
1 - TG5 : Forse che forse è il telegiornale più buffo dei palinsesti italiani, per via dei suoi allampanati conduttori. E se per i reduci di Studio Aperto si può soprassedere visti i tristi trascorsi, sugli ex-inviati brutti come la fame e sulla zeppola di Mimun non si può non spendere due parole. Parlantina sciolta e brillante per il primo, pronuncia ingenua e bambinesca (e le mamme qui non resistono) per il secondo fanno sì che l'ex-casa di Mentana surclassi quotidianamente il malcapitato TG1, arcaizzato sulle direttive del fu Duce.

3 commenti:

Francesco De Paolis ha detto...

A proposito di parole italiane, guardati questo blog, mi sembra potenzialmente di tuo gradimento:

http://tafferuglio.splinder.com/

MaxBrody ha detto...

In effetti mi chiedo anch'io cosa sia l'Uopo... :D Simpatico, grazie del link ;)

fancyawalk? ha detto...

TOP FAIV DELLE PAROLE DA ABOLIRE DAL DIZIONARIO:

- pedalini (le calze corte)
- bibita
- delizioso
- acciuffare
- fanciulla

Nel mondo malato della mia testolina si contendono l'esclusione dalla lingua madre a causa del loro suono ridicolo e del vecchiume che sottintendono.

Ognuno ha le sue...